IL COLORE

 


NELLA TAVOLA QUI SOPRA, REALIZZATA A TEMPERA, TROVI COLORI PRIMARI , SECONDARI, COMPLEMENTARI E NEUTRI.

 

I COLORI PRIMARI SONO: GIALLO, BLU, ROSSO.

 

 

I COLORI SECONDARI SONO: ARANCIONE, VIOLA, VERDE.


 

 

I COLORI COMPLEMENTARI:

I COMPLEMENTARI SONO COPPIE DI COLORI.

LE COPPIE DI COLORI COMPLEMENTARI SONO FORMATE DA UN SECONDARIO E DAL PRIMARIO NON USATO PER L A SUA FORMAZIONE.

IL ROSSO E IL VERDE SONO COMPLEMENTARI.

 

QUESTI COLORI SONO LUMINOSI.

 

PROPRIETA' FONDAMENTALI DAI COLORI

IL COLORE È GENERATO DALLA LUCE.

I DIVERSI COLORI (ARCOBALENO) SONO DOVUTI ALLE VARIE LUNGHEZZE D’ONDA DELLA LUCE, CHE APPARE BIANCA.

IL COLORE È PERCEPITO QUANDO LA LUCE VIENE RIFLESSA DA UN OGGETTO.

ESEMPIO: UNA SUPERFICIE GIALLA ASSORBE LA LUCE SOLO IN PARTE, E RIFLETTE LA COMPONENTE LUMINOSA (LA LUNGHEZZA D’ONDA) CARATTERIZZATA DAL COLORE GIALLO.

 





 

TINTA: È IL COLORE VERO E PROPRIO, DETERMINATO DALLA SPECIFICA LUNGHEZZA D’ONDA.

TONO: INDICA LA QUANTITÀ DI LUCE PRESENTE IN UN COLORE. CAMBIA MESCOLANDO IL COLORE CON UNO PIÙ CHIARO O PIÙ SCURO, PER AUMENTARNE O MENO LA LUMINOSITÀ.

SATURAZIONE: È IL GRADO DI PUREZZA DI UN COLORE: SE È SATURO, APPARE BRILLANTE. DIMINUISCE SE VENGONO AGGIUNTI IL BIANCO (IL COLORE DIVENTERÀ SCIALBO), IL GRIGIO (OPACO) O IL NERO (SPENTO).

 

IL BIANCO E IL NERO SONO DETTI COLORI ACROMATICI (SENZA COLORE).

LA LUCE BIANCA È DATA DALLA SOMMA DI TUTTI I COLORI DELLO SPETTRO SOLARE, IL NERO CORRISPONDE ALLA MANCANZA DI COLORI.

UNENDO BIANCO E NERO AD ALTRI COLORI, SI OTTENGONO GRADAZIONI DI TONO MONOCROMATICHE.

IL NERO DIMINUISCE LA LUMINOSITÀ DEI COLORI.