OPERE A CONFRONTO:

IL MEDIOEVO, GIOTTO E IL RINASCIMENTO.

 

PITTURA ROMANICA

TITOLO: CRISTO IN GLORIA

OPERA SPAGNOLA

SECOLOXII

 

GIOTTO

TITOLO:INCONTRO TRA GIOACCHINO E ANNA

INIZIO XIV SECOLO

 

MASACCIO

TITOLO: TRINITÀ

PRIMA METÀ DEL XV SECOLO

 

 

NEL CONFRONTO TRA QUESTE OPERE OSSERVIAMO:

NEI DIPINTI DEL PERIODO MEDIEVALE:

- LE IMMAGINI APPAIONO PIATTE, SENZA PROFONDITÀ. QUESTO PERCHÉ NON C'È CHIAROSCURO.

- NON SI USA LA PROSPETTIVA. NON CI SONO DIVERSI PIANI DI PROFONDITÀ: TUTTE LE FIGURE SONO POSTE IN PRIMO PIANO.

- LE PERSONE CHE SONO DIPINTE PIÙ GRANDI SONO QUELLE CHE L'ARTISTA CONSIDERA PIÙ IMPORTANTI.

- I VISI DELLE PERSONE DIPINTE NON MOSTRANO I SENTIMENTI.

GIOTTO :

- USA IL CHIAROSCURO E QUINDI LE SUE FIGURE NON APPAIONO PIATTE, MA SI CAPISCE CHE HANNO UN VOLUME.

- USA LA PROSPETTIVA, SEPPURE IN MANIERA INTUITIVA (PROSPETTIVA INTUITIVA). NELLE SUE OPERE CI SONO DIVERSI PIANI DI PROFONDITÀ.

- OSSERVA LA NATURA E CERCA DI RAPPRESENTARLA IN MANIERA NATURALISTICA, AD ESEMPIO COLORA I CIELI DI BLU.

GLI ARTISTI DEL RINASCIMENTO, COME AD ESEMPIO MASACCIO:

- USANO IL CHIAROSCURO.

- STUDIANO IN MANIERA MOLTO ACCURATA LA PROSPETTIVA DELLE ARCHITETTURE CHE DIPINGONO (PROSPETTIVA GEOMETRICA).

- OSSERVANO MOLTO ATTENTAMENTE LA NATURA: STUDIANO LE PIANTE, GLI ANIMALI, L'ANATOMIA DELLE PERSONE PER RIPRODURLI NEI LORO QUADRI.

- I VISI ESPRIMONO I SENTIMENTI E LA PSICOLOGIA DEI PERSONAGGI RAPPRESENTATI.

- NELLE LORO OPERE CI SONO DIVERSI PIANI DI PROFONDITÀ.

SCARICA IL TESTO DI QUESTA PAGINA

 

SITOGRAFIA

Video dedicato a La Trinità di Masaccio.


 
Masaccio e La Trinità. In lingua inglese